Il presente è presente.

MM
Gli accordi tra me e GiacomoMaria, per questa settimana, ruotano attorno alla parola pazienza. Mentre sono alla banchina ad aspettare la metropolitana per raggiungere il mio primo evento FuoriSalone mi viene in mente il nostro pranzo di lunedì.

-“Ti avviso, in questi giorni sarò insopportabile e dormirò pochissimo, motivo per cui sarò sempre più insopportabile. Durante il giorno sarò al Salone – del Mobile – uscita da lì andrò agli eventi  dei clienti, arriverò a casa la sera tardi con i piedi che grideranno vendetta e la schiena che implorerà pietà per le troppe ore sui tacchi alti. Incrociarci in questo delirio sarà un po’ complicato.” gli ho detto convinta mentre mangiavo la mia Caesar salad.
– “Capito Meraviglia. Allora vorrà dire che verrò io ai tuoi eventi, magari mi porterò qualche amico, e mi vanterò da morire facendo vedere a tutti quanto sei brava!” mi ha risposto gongolando ironico.
Sorrido al ricordo di queste parole e cerco un posto a sedere. Alle 17.30 riemergo in San Babila come stabilito e mi dirigo verso lo showroom di arredamento. Al braccio porto la mia immensa borsa  che  racchiude ogni cosa possa servirmi: dalle scarpe di riserva, ai press kit, dai cerotti alla pochette con tracolla che a sua volta contiene telefono, rossetto, cipria, fard, soldi e chiavi di casa. Una volta appoggiata la borsa principale in un luogo sicuro indosso la seconda, molto più pratica e decisamente meno pesante.
Seduta su una comoda poltrona sabbia mi cambio le scarpe: dalle ballerine, che utilizzo per gli spostamenti veloci, al tacco di rappresentanza.
Alle 18.10 iniziano ad arrivare gli invitati. Tutto scivola via liscio fino a quando un cameriere si avvicina a me e dice -“Questo glielo offre quel signore laggiù.” Mi porge un calice di Franciacorta e con il dito indica un punto alle mie spalle. Con espressione interrogativa mi volto  e vedo accanto ad un divano grigio antracite GiacomoMaria che alza il suo bicchiere verso di me in segno di saluto. Con passo affaticato, ma saldo e  la gioia negli occhi mi dirigo verso di lui.
-” Immagino che qui non possa baciarti” mi dice appena gli sono di fronte.
-” Non come vorresti tu” dico con un sorrisino ammiccante.
GiacomoMaria fa un lungo sospiro di risposta e poi dice – “Sono qui con un collega simpatico, ora è uscito per fare una telefonata. Lavora nel mio stesso piano e collabora con me per quella maledetta pratica della banca londinese. Diciamo che avevamo bisogno di 30 minuti d’aria ed eccoci qua.” Poi si avvicina al mio orecchio sinistro  e mi dice piano -” In realtà avevo una voglia matta di vederti, ma non potevo usare le stesse parole con lui per convincerlo ad uscire, quindi gli ho detto che lo portavo in un posto dove c’erano belle donne e vino gratis.”
Rido divertita e appagata. -” Come sei  astuto  avvocato!” gli dico mentre mi squilla il telefono che in questo periodo più di sempre vive tra le mie mani – ” Sì…ho capito. Arrivo subito.”
– “Chi ti porta via da me?” dice scherzoso GiacomoMaria
– “Ci sono dei problemi all’ingresso. In eventi come questo ci sono sempre problemi all’ingresso. Il punto è che bisogna capire chi li crea…Ora mi armo del mio sorriso migliore, faccio fare 15 secondi di yoga al mio cervello, bevo tre sorsi di vino e poi sarò pronta per risolvere la situazione.”
– “Prima che tu vada a salvare il mondo volevo dirti che la colf ieri ha buttato erroneamente il tuo spazzolino. bacio_sagomaCerto che se tu lo lasci in giro lei pensa che non serva a nessuno. Me ne sono accorto questa mattina. Te ne compro uno nuovo io e lo metto dentro al bicchiere. Ok?”
Incurante della gente che ho intorno, di quello che sta capitando all’ingresso, della stanchezza e del telefono che sta vibrando da un minuto mi avvicino a lui e lo bacio.

Onestà Intellettuale: felicità. Soddisfazione. Appagamento. Questi i tre membri del mio stato d’animo. Il pensiero è saldamente ancorato al presente. Il passato? E’ passato per l’appunto. 

M.M.

© Mademoiselle M

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...