Lo spazzolino. Scuole di pensiero.

MM

Ciao Meraviglia, se non ricordo male il tuo treno arriva alle 19.40 in Centrale. Ti aspetto da me per le 20.00 circa. Programma della serata: sushi, sauvignon e…Molti Baci. WhatsApp Ore: 18.40 Contatto: GiacomoMaria

Alle 20.07 sono davanti al portone del palazzo. Citofono.
– “Sali” risponde quella voce che fa sempre più parte della mia vita.

Continua a leggere “Lo spazzolino. Scuole di pensiero.”

Missione AUP.

MM
Dalle varie mail che compaiono nel mio pc con conigli danzanti e pulcini gialli, mi pare di capire che Pasqua sia proprio vicina. La prova provata di questa mia sensazione è arrivata quando a metà mattina  Santa Lara è stata spedita al supermercato con la missione “AUP” – Acquisto Uova di Pasqua -.

Continua a leggere “Missione AUP.”

Richiesta inaspettata.

MM
La mia scrivania è occupata da qualsiasi cosa: cartelle stampa, comunicati, veline per avvolgere scarpe, un paio di ballerine gioiello da spedire per un servizio fotografico, bozze di inviti per il Salone del Mobile, quattro riviste, fogli su cui sono annotati i miei appunti nescafèvolanti, due faldoni di documenti, la mia immancabile tazza colma di Nescafé – ho l’irreale convinzione  che il Nescafé faccia meno male del caffè vero, soprattutto se usato in grandi quantità – e la mia agenda. In questo scenario di perdizione cromatica  io, ho occhi solo per il mio cellulare posizionato astutamente a cinque centimetri dal computer in modo da dare costantemente uno sguardo allo schermo grande – pc – e uno allo schermo piccolo – iPhone – .

Continua a leggere “Richiesta inaspettata.”

WhatsApp quotidiani.

MM
“Oggi è la 4° mattina in 5 giorni che arrivo in ritardo in studio. Il partner più giovane, 92425_whatsappquello che ogni giorno butta la testa dentro alla mia stanza e non capisco ancora perché, mi ha tirato una  pacca sulla spalla e con  risatina cameratesca mi ha detto: e lei come si chiama? P.S. Ancora buongiorno.” WhatsApp Ore: 10.15 Contatto: GiacomoMaria

“E tu che gli hai risposto? P.S.  Ancora buongiorno  a te.” Mi affretto a scrivergli curiosa come una bambina che sta cercando le uova di cioccolato nascoste dal coniglietto pasquale Bunny. WhatsApp Ore: 10.18 Contatto: Io

Continua a leggere “WhatsApp quotidiani.”

Banco di prova – Soirée.

MM
Apro la porta di casa e ritrovo finalmente il mio calore fatto di profumi e oggetti noti che allontanano immediatamente il pensiero della casa artefatta della Naif.

AlchimiaGiacomoMaria si guarda intorno  in modo apparentemente distratto, ma in realtà è in modalità osservatore da attacco. Anche se ci conosciamo da un mese è la prima volta che lo faccio entrare nel mio mondo. Fino a questa sera non ce n’era stata l’occasione. Spesso la manifestazione più alta del piacere è la sua attesa.

Continua a leggere “Banco di prova – Soirée.”

Banco di prova – Overture.

MM
La  serata a casa della Naif per me sarà un piccolo banco di prova. – Ebbene sì, nel momento in cui La aperitivoNaif ha saputo che io e GiacomoMaria ci stavamo vedendo ha pensato bene d’invitarci ad una delle sue cene a casa. Che poi di cene in realtà non hanno proprio nulla,  diciamo che si avvicinano di più a  una sorte di aperitivo vagamente rinforzato con tartine alla quinoa, taralli al grano saraceno e pinzimonio. Fortunatamente il frigorifero  è sempre ben fornito di alcol. Santo Bacco! –

Continua a leggere “Banco di prova – Overture.”

20.45: primo appuntamento.

MM
Per affrontare al meglio la preparazione all’uscita con GiacomoMaria, ho chiamato Elli. – Ok, dico la verità, per evitare di ritrovarmi alle 20.40 a gironzolare per casa con accappatoio e asciugamano in testa a mo’ di turbante, con capelli rigorosamente bagnati, mentre insulto ad alta voce la commessa della profumeria perché mi ha dato la tonalità di smalto sbagliato, ho chiamato Elli. Insomma è una questione di sopravvivenza. –

Continua a leggere “20.45: primo appuntamento.”