I risultati della “non mossa”.

MM
La classica mossa di ogni donna è la “non mossa”.
Quando un uomo e una donna si busta 2conoscono da poco e nell’aria si avverte quella strana sensazione di reciproco piacere, il gioco delle parti fa da padrone assoluto. Solitamente lo scenario è questo: lui -uomo- un minuto c’è e quello dopo non c’è più, lei -donna- diventa improvvisamente vaga e conta fino a 25 prima di rispondergli al telefono – in realtà lo sappiamo tutte che se avessimo davanti quello specifico uomo gli avremmo già

strappato la camicia e ci avventureremmo  verso  la seconda base – fino a quando ci scatta una molla in testa. Vogliamo capire qualcosa di più e a questo punto arriva lei, la “non mossa”.  Intendiamoci bene, non è che noi donne improvvisamente ci scordiamo di chiamare, di scrivere su WhatsApp o di fare un I Like su Facebook alla sua – di lui -bacheca. E’ che in modo del tutto consapevole decidiamo di non farlo e di vedere che succede. – Messaggio alla categoria: ricordo che questa strategia può essere usata solo all’inizio del rapporto, dopo qualche tempo gli uomini, pur essendo basici, tendono a capirla e di conseguenza a non dare più le giuste risposte.-

La mia “non mossa” nei confronti di GiacomoMaria ha colpito nel segno. – Dovete sapere che da quando lui mi ha lasciato il suo numero di telefono io non mi sono fatta sentire in alcun modo da nessuna parte. La perseveranza, che grande amica delle donne.-

A metà mattinata in ufficio suona il campanello e arriva uno dei soliti pony  – per chi se lo chiedesse, sì, i Pony Express esistono ancora e sono nettamente meno simpatici di Jerry Cala nell’omonimo film – io non alzo nemmeno la testa dal mio pc immaginando che fosse l’ennesimo reso di un servizio fotografico. – Dicesi reso, il materiale (es. scarpe, abiti, cosmetici…) che dopo essere stato inviato  a sale posa o fotografi per farli fotografare e  finire sulle riviste, rientra in agenzia, non sempre in buone condizioni.-  Quando Cleo, la stagista 23 enne che oggi giorno mi fa notare, non del tutto inconsapevolmente, le  differenze tra ragazze 20tenni vs ragazze – perché noi siamo ragazze nell’anima- 30tenni mi dice – E’ arrivato questo per te.

Tra un’ extension e l’altra di Cleo vedo il risultato alla mia “non mossa” un mazzo di tulipani bianchi – 45, li ho contati – avvolti da tulle verde e chiusi da un fiocco di raso bianco. Rigorosamente senza cellophane trasparente. – Voto 10, bravo GiacomoMaria.- Con i fiori un biglietto, sul retro della busta una G puntata:

“Ho scoperto dove lavori. Essere avvocato ha qualche vantaggio. Ora prendi l’agenda e fai un cerchietto rosso attorno a venerdì e scrivi cena con GiacomaMaria. Passo a prenderti a casa alle 20.45. A venerdì.” G.

Ho guardato fuori dalla finestra con un sorriso un po’ ebete per qualche minuto, poi tornando in me dico spaventata:- “Ma cosa mi metto?!?”

Onestà Intellettuale: io, come tutte le donne, adoro gli uomini che prendono l’iniziativa. Nel gioco delle parti del corteggiamento è giusto che ci siano dei ruoli: donna e uomo. La donna deve essere donna e l’uomo deve essere uomo, quindi l’uomo regala fiori -sfatiamo il mito delle rose, ci possono essere molti altri fiori belli come loro – e invita a cena. La donna già due giorni prima entra in paranoia non sapendo cosa mettersi e accetta l’invito.

M.M.

© Mademoiselle M

Annunci

Un pensiero su “I risultati della “non mossa”.

  1. Pingback: Il silenzio parla. | Parole in Libertà

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...