Uomo? O Uomo! Sciascia ci viene in aiuto.

PIL
Questa mattina, mentre bevevo il mio solito caffè d’orzo in tazza piccola tazzinaal bar,  mi sono resa conto che guardavo in modo insistente il barista. Bello? Carino? Piacevole? Vi state domandando. Vi dirò…simpatico.
E allora perché lo stavi guardando, vi chiederete. Per rispondere a questa domanda devo fare un passo indietro e raccontarvi quello che mi è successo prima. In tram.

Continua a leggere “Uomo? O Uomo! Sciascia ci viene in aiuto.”

Missione AUP.

MM
Dalle varie mail che compaiono nel mio pc con conigli danzanti e pulcini gialli, mi pare di capire che Pasqua sia proprio vicina. La prova provata di questa mia sensazione è arrivata quando a metà mattina  Santa Lara è stata spedita al supermercato con la missione “AUP” – Acquisto Uova di Pasqua -.

Continua a leggere “Missione AUP.”

Richiesta inaspettata.

MM
La mia scrivania è occupata da qualsiasi cosa: cartelle stampa, comunicati, veline per avvolgere scarpe, un paio di ballerine gioiello da spedire per un servizio fotografico, bozze di inviti per il Salone del Mobile, quattro riviste, fogli su cui sono annotati i miei appunti nescafèvolanti, due faldoni di documenti, la mia immancabile tazza colma di Nescafé – ho l’irreale convinzione  che il Nescafé faccia meno male del caffè vero, soprattutto se usato in grandi quantità – e la mia agenda. In questo scenario di perdizione cromatica  io, ho occhi solo per il mio cellulare posizionato astutamente a cinque centimetri dal computer in modo da dare costantemente uno sguardo allo schermo grande – pc – e uno allo schermo piccolo – iPhone – .

Continua a leggere “Richiesta inaspettata.”

WhatsApp quotidiani.

MM
“Oggi è la 4° mattina in 5 giorni che arrivo in ritardo in studio. Il partner più giovane, 92425_whatsappquello che ogni giorno butta la testa dentro alla mia stanza e non capisco ancora perché, mi ha tirato una  pacca sulla spalla e con  risatina cameratesca mi ha detto: e lei come si chiama? P.S. Ancora buongiorno.” WhatsApp Ore: 10.15 Contatto: GiacomoMaria

“E tu che gli hai risposto? P.S.  Ancora buongiorno  a te.” Mi affretto a scrivergli curiosa come una bambina che sta cercando le uova di cioccolato nascoste dal coniglietto pasquale Bunny. WhatsApp Ore: 10.18 Contatto: Io

Continua a leggere “WhatsApp quotidiani.”

La danza delle mosse.

MM
“Oggi ho passato una piacevole pausa pranzo. Indovina che cos’ho fatto?” G. Messaggio Privato Facebook Ore: 19.30
Guardo bene il display del telefono e mi rendo conto che è GiacomoMaria. Tra lo stupore – ma è veramente GiacomoMaria –   e  il fastidio – è solo ora che si facesse vivo – gli rispondo. 350_3_810
“E cosa avresti fatto?” Messaggio Privato Facebook Ore: 19.31
“Ho guardato un profilo, o meglio le foto del tuo profilo. Volevo vedere se i tuoi occhi sono veramente così belli come ricordavo.” G. Messaggio Privato Facebook Ore: 19.33

Continua a leggere “La danza delle mosse.”

E’ tutta colpa di Duchesne e del suo Studio Illegale.

studioillegaleLa prima volta che ho avuto a che fare con un blog è stato nel 2009 quando l’uomo che stavo frequentando – uso questo termine solo perché era un maschio over  30 –  mi invitò a dare un’occhiata a Studio Illegale, il faro nella notte degli studi legali internazionali.

Mi disse: “così tesoro, capirai meglio il duro mondo degli avvocati d’affari e che tutto quello che ti dico non sono delle palle colossali studiate ad arte per non uscire con te.” Visto che la curiosità è femmina e che le cene saltate erano già due, oltre ad innumerevoli aperitivi, gli diedi il beneficio del dubbio, presi il pc e iniziai a familiarizzare con questo Duchesne, che poi ho scoperto chiamarsi Federico Baccomo.

Continua a leggere “E’ tutta colpa di Duchesne e del suo Studio Illegale.”